Deus amentat quos perdere vult

di Principe Myskin

 

Dir cose poco gradevoli. Tranquilli, prometto che l'ultima volta che scrivo di Genoa prima che cambi qualcosa.

Nelle battaglie si raccomanda cervello freddo e muscoli caldi. A me pare che, da almeno tre mesi al Genoa, sia il contrario. Prima la negazione dell'evidenza con toni fuori dalle righe, ora le testate nel muro. C' differenza tra essere eroici e essere stupidi. E, comunque, occorre coerenza. Suona male voler demolire il giocattolo di cui tre mesi prima eri vicepresidente. Dopo una sconfitta, sembra la Volpe e l'Uva e non moralismo. Ma, a parte questo, si devono fare scelte nette. Se 'rivoluzione' non si spiega la scelta di un abile mediatore come Fabiani e ci prepariamo a poter perdere tutto, se diplomazia, non si spiega l'insistenza in atteggiamenti ribelli.

A me purtroppo il Genoa ricorda un toro drogato, circondato da matadores. Le dichiarazioni dei vari Macalli e Carraro son le picarillas.

Io le cornate le darei quando fanno male, non quando fanno ridere.

Principe Myskin